Blog: http://persbaglio.ilcannocchiale.it

dvd visti:la trilogia delle madri.

incominciamo dall'inizio...

se non l'avete mai visto, vi tocca!
é un classico del film horror italliano... guardabile e passabile.


uhm... non mi è piaciuto!
lo trovato un pò scialbo, per nulla spaventoso, tutt'al più da "morire" di noia!


io l'ho trovato veramente schifoso...e non per la paura!
io non sono brava (che per caso ve ne siete accorti? ahahah ahahaha) a fare la recensione, molto egoisticamente scrivo solo se mi piace o no...
per farvi capire il motivo per cui mai nella vostra vita dovrete vedere questo film "rubo" due recensioni che ho letto qui,

Inguardabile, orrendo, pessimo...
Voto 1di 5
.. E chi più ne ha... E' senza alcun dubbio il peggior film di Dario Argento, il peggior film italiano degli ultimi 20 anni (al confronto le varie "Vacanze.." e Alex L'Ariete sembrano Quarto Potere) e, va da sè, il peggior film che abbia mai visto al cinema, e credetemi, ne ho visti migliaia.. La sceneggiatura era perfetta per Scary Movie 5, bastava sostituire all'atroce Asia la di gran lunga superiore Anna Faris, aggiungere qualche parodia di altri horror e allora si che il risultato sarebbe stato almeno accettabile, ma per un horror "serio" (e che si prende sul serio!) no, è inaccettabile.. Con questi dialoghi patetici, i superpoteri della protagonista, la "cipria acchiappafantasmi" alla Harry Potter e l'insopportabile spettro della madre che fluttua come l'apparizione di Obi-Wan Kenobi sotto droghe pesanti il film trascende i generi per schiantarsi nela schifezza più pura!! Per il bene dell'umanità è necessario impedire ad Argento di girare altri film, tanto s'è già sputtanato una fu-illustre carriera.. Mi consola sapere che è stato un flop strameritato
Mario, 33 anni, Padova.

L'ultima
Voto 2di 5
Questa era la terza madre?Beh grazie a Dio non dovrebbero essercene altre in giro..Giuro che era tempo che non ridevo così al cinema,e non ero il solo,la sala scoppiava spesso in fragorose risate,vuoi per la recitazione a dir poco parrocchiale degli attori,vuoi per scene che sforavano ampiamente la barriera del ridicolo:il lancio del bambolotto dal ponte con braccino che si stacca eheh,la tizia che non sa se prendere questo o quel vocabolario,il fantasma imbolsito di Daria Nicolodi che compare come una specie di bonus in un videogame,le presunte scene d'isteria e impazzimento generale che si risolvono in qualche scazzottata e lancio di sassi,la chiesa che va a fuoco con effetti speciali a dir poco patetici,quella cazzo di scimmia che non fa altroche urlare e che strappa un boato all'intero cinema quando finalmente schiatta,le streghe cattive agghindate come delle sosia di Loredana Bertè,cosi cattive che fanno scherzi ai passanti,la parte di Philippe Leroy,un inutile alchimista belga che nel doppiaggioin pochi minuti lo fanno sembrare dapprima un gerarca nazista,poi l'ispettore Closeau ed infine un banchiere di Lugano,i cinque secondi di scena lesbo che sembrano finiti dentro per un errore di montaggio,il grottesco finale,bastava solo sfilare la tunica per scnfiggere il male?,la passerella di Asia Argento sotto le secchiate di vomito che incessantemente e comicamente le riversano dall'alto,per finire con quella bella immagine da cartolina e risata conclusiva. Ora qui non serve a nulla sapere o no che questa era una trilogia,questo rimane un film veramente di me**a, a meno che non lo si voglia infilare nel filone demenziale,in tal caso forse qualche punto in più se lo può anche beccare.
Larry, 33 anni, Mastrionsolo (CH).


Pubblicato il 21/1/2008 alle 16.8 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web