Blog: http://persbaglio.ilcannocchiale.it

Non sono credente...

Non sono religiosa nè tanto meno praticante.
Credo che la religione sia veramente "l'oppio dei popoli".
Quindi figuratevi come posso giudicare le guerre di religione.
Ma soprattutto figuratevi cosa posso pensare quando una mia amica muore.
Non ho il conforto di qualcosa oltre.
Non credo che ci sia un piano superiore.
E' sempre stata una persona sfortunata.
Fin da quando a 10 anni è rimasta orfana di madre... proprio come ora ha fatto lei lasciando la figlia di 7 anni e mezzo.
Non  sono il tipo che dice: "perchè?"
Perchè secondo me tutta la nostra fragilissima e fugace vita, è tutta basata sul "culo"...
Non esiste altro.
Non siamo nulla...
e nel nulla torniamo.
Invidio chi crede.
La invidio veramente molto, soprattutto ora.
La vita è pura fortuna.
Fortuna di nascere sani.
Fortuna di nascere nella parte "giusta" del mondo.
Furtuna di avere dei buoni genitori.
Fortuna ad essere fortunati nella vita.
Da una parte molto meglio così, ha smesso di soffrire,ma come glielo diranno alla figlia?
Come si può spiegare ad una figlia che quello che conta nella vita è la fortuna?
Invidio chi crede, la invidio veramente.
Addio Laura.

Pubblicato il 28/9/2008 alle 18.5 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web